GDPR e Privacy dipendenti – parte 1
GDPR e timbratura da smartphone

GDPR e Privacy dipendenti – parte 1

Una grande opportunità per trasformare il business della tua azienda

La Timbratura da Smartphone può portare con sé grandi vantaggi per l’azienda e una semplificazione dei processi di timbratura anche per dipendenti e collaboratori. Vedremo tali vantaggi nel prossimo articolo sul GDPR e sui sistemi di timbratura digitali. Ci soffermeremo ora sui problemi di invasività della sfera di autodeterminazione della persona, nella fattispecie quelli riguardanti i dipendenti di azienda.
L’Autorità garante, già nel 2016 si è espressa sul trattamento dei dati personali connessi a specifiche applicazioni, come app o software di rilevazione presenza in cui la timbratura avviene attraverso funzionalità di localizzazione geografica.

Quali sono dunque le possibili soluzioni per migliorare le performance e semplificare i processi in un’azienda, senza interferire con la privacy dei dipendenti?

Timbratura da smartphone con BadgeBox

L’app BadgeBox – scaricabile gratuitamente da Google Play o da App Store – risolve pienamente il rapporto tra performance aziendale e privacy. Il tracciamento è volontario da parte del dipendente, i dati raccolti sono gestiti da personale istruito per essere conforme al GDPR.
I dati sono inoltre conservati per renderli disponibili su richiesta del loro proprietario e l’utente può richiederne la rimozione in qualsiasi momento.

Rilevazione presenze online – come funziona.
Nel momento in cui il dipendete effettua la timbratura cliccando il tasto di Check-in, BadgeBox registra l’orario di ingresso nel luogo di lavoro (previa conferma del consenso alla rilevazione) soltanto se si trova all’interno del raggio predefinito dall’amministratore in fase di creazione dello stesso, senza tracciare gli spostamenti. Se la timbratura è avvenuta in quel raggio, l’ingresso sarà considerato correttamente eseguito e il dato salvato sarà il riferimento dell’inizio dell’attività lavorativa.
Quando il dipendente si trova oltre la distanza stabilita, il sistema classificherà la timbratura come non corretta, pur indicandola all’interno del sistema.

E quando a una timbratura non corretta ne segue una valida?
BadgeBox riconoscerà il tentativo di correzione e la prima timbratura sarà sovrascritta automaticamente, registrando soltanto quella corretta.

Se dirigi o gestisci un’azienda e non hai ancora adottato una soluzione di gestione presenze conforme alla normativa, puoi richiedere tutte le informazioni di cui necessiti o anche una demo gratuita. Puoi fare anche una prova del software gratuitamente per 35 giorni.